Turismo in crescita in Spagna

Riprendo una notizia apparsa su El Pais di oggi e che può interessare molti di voi, alla ricerca di un lavoro in Spagna, magari in uno dei settori, come quelli alberghiero, del turismo o della ristorazione, che storicamente vedono impiegata molta manodopera straniera. I dati forniti dalle amministrazioni locali indicano infatto come il settore turistico sia tra i pochi che non stanno soffrendo gli effetti della crisi, come del resto avevamo già ricordato in diverse occasioni recenti.

I numeri parlano da soli: rispetto al periodo gennaio-ottobre dell’anno passato, in questo 2011 è stato registrato un incremento del 8,4% della spesa generale effettuata dai turisti stranieri sul territorio spagnolo, un aumento che porta la cifra totale spesa in “turismo” (quindi hotel, ristoranti, servizi, musei, ecc.) a 46.955 milioni di euro! Questo si traduce con una spesa media giornaliera per turista di 101 euro (+ 3,7% rispetto al 2010) e a una spesa media per turista, considerando l’intero soggiorno, di 924 euro (+ 0,3%). Anche il numero totale di turisti che hanno visitato fino ad ottobre del 2011 la Spagna è in trend positivo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, facendo registrare un +8,5% sul numero totale.

E se il turismo sembra andare contro corrente rispetto alla situazione economica spagnola, vi ricordo che i principali poli di attrazione turistica restano le grandi città (Barcellona e Madrid su tutte, ma anche Valencia e Siviglia), le città medie ma animate dal punto di vista culturale o culinario (Granada o Bilbao ad esempio), e le località di mare (Baleari e Tenerife in particolar modo, ma anche le località della Costa Brava ad esempio).

Turismo in Spagna in crescita dunque, una notizia che non può che farci piacere!


Lavoro in Spagna Questo post è state create nella categoria Articoli con i tag , . Vi ricordo che per candidarsi all'offerta di lavoro per Turismo in crescita in Spagna è necessario seguire il link in "fonte". Se ti ha interessato questa offerta di lavoro e vuoi seguire Lavoro In Spagna, puoi ricevere gli aggiornamenti e altri contenuti inediti tramite Facebook, Twitter e feed RSS.